Valentina Salamone: la sua storia.

Oggi è l’anniversario di morte di Valentina Salamone, la 19enne uccisa 9 anni fa da Nicola Mancuso, 33enne con il quale aveva avuto una relazione.

Sono trascorsi 9 anni e proprio poche settimane fa la Corte d’Assise di Catania ha condannato Nicola Mancuso all’ergastolo. Riconoscendolo colpevole dell’omicidio di Valentina, trovata morta in una villetta di Adrano. Mancuso si era recato lì con alcuni amici per il weekend per liberarsi di Valentina che stava mettendo a repentaglio il suo menage coniugale.

A quanto pare, Valentina chiedeva a Nicola di lasciare la moglie.

La Corte ha disposto anche un risarcimento di 50 mila euro a ciascuno dei genitori e di 30 mila euro ciascuno al fratello e alle tre sorelle della ragazza.

Ma chi era Valentina Salamone?

Valentina era una bellissima ragazza di soli 19 anni che aveva cominciato una storia tormentata con un uomo più grande di lei di 11 anni. Sposato e padre di 3 figli.

La ragazza è stata trovata morta, impiccata ad una trave di una villetta di Adrano. In un primo momento si è parlato di suicidio.

Ma successivamente la Procura generale di Catania ha avocato a sé l’inchiesta dopo le perizie dei carabinieri del Ris che ritenevano di avere trovato tracce di sangue di Nicola Mancuso sotto le scarpe della vittima.

L’inchiesta è stata riaperta grazie alla determinazione dei genitori della ragazza, che non hanno mai voluto credere alla tesi del suicidio.

Grazie anche ai nuovi spunti d’indagine offerti dalla trasmissione televisiva “Quarto grado”.

Nicola Mancuso si è sempre dichiarato innocente.

Attualmente è detenuto per la condanna definitiva a 14 anni di reclusione per traffico di droga nell’ambito di indagini della squadra mobile di Catania e per l’ordinanza cautelare dell’operazione “Adranos”.

Sonialafarinanews.it, con la Rubrica “Donne”, è vicina alla famiglia di Valentina Salamone, in questa giornata di dolore.