Sfregia vicino di casa perché si lamenta del canto dei suoi galli

Sfregia vicino di casa perché si lamenta del canto dei suoi galli.

Si era lamentato del canto dei galli che non lo faceva dormire. E per risposta ha ricevuto coltellate in viso e nelle braccia.

È successo ad Acireale.

I Carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Acireale hanno, infatti, arrestato un uomo acese, per lesioni personali aggravate e porto illegale di strumenti da punta e taglio.

L’uomo aveva, infatti, creato abusivamente un pollaio dentro un terreno adiacente delle case popolari.

I residenti si lamentavano per il canto dei galli che non li faceva dormire la notte. E, inoltre, per il cattivo odore che proveniva dalla struttura.

(Oltre Sfregia vicino di casa… ti può anche interessare: Marinaio di Sigonella morto investito al viale Kennedy: ecco chi era).

Uno dei vicini si è, dunque, lamentato apertamente. E ha affrontato il proprietario dei galli.

Quest’ultimo, allora, dopo una violenta colluttazione, ha tirato fuori un coltello. E ha sferrato alcuni fendenti al volto ed alle braccia del vicino di casa, fuggendo.

I carabinieri sono intervenuti sul posto dopo le telefonate di altri residenti.

Hanno, quindi, soccorso l’uomo, che è stato trasportato in ospedale.

E hanno trovato l’aggressore, arrestandolo.

(Fonte Adnkronos).

Seguimi anche su Instagram.