Via Nuovalucello e via Colle del Pino, terra di nessuno. Arriva un’altra segnalazione da parte di un lettore nella rubrica “Voce ai lettori”.

Andrea Cuscona denuncia lo stato di degrado e di pericolosità in cui verterebbero Via Nuovalucello e via Colle del Pino.

Ecco le parole del cittadino:

«Mi faccio portavoce di tanti cittadini e segnalo lo stato di degrado generale e pericolosità di via Nuovalucello e via Colle del Pino. Il primo problema riguarda la condizione generale delle carreggiate. Queste sono piene di buche, asfalto sgretolato, tombini in cattiva manutenzione. E ancora erbacce, pericolose in estate perché a rischio incendi. Non solo. Mancano marciapiedi  in alcuni tratti e in altri sono deteriorati. Persino l’imbocco sul viale Mediterraneo presenta buche e asfalto in pessime condizioni. Inoltre, andrebbe migliorata anche l’illuminazione, nonché la pulizia delle due vie».

Ancora più gravi e di maggiore priorità, sarebbero le problematiche irrisolte riguardanti la viabilità e la sicurezza.

Questi sono i nodi cruciali, che i residenti vorrebbero sottoporre all’attenzione dell’amministrazione comunale:

«Lungo via Nuovalucello e via Colle Del Pino le auto sfrecciano a velocità elevate. In ambo i sensi di marcia. Dunque, servirebbero dei dissuasori.

L’incrocio tra via Duca degli Abruzzi e via Nuovalucello è una roulette russa. Poiché chi proviene dalla seconda non rispetta l’obbligo di stop. (Esiste segnaletica verticale, ma non orizzontale). In prossimità di tale incrocio andrebbero installati dei dissuasori. Così come segnaletica verticale lampeggiante. Di recente, una vettura ha travolto una coppia in scooter. L’automobile non ha, infatti, rispettato l’obbligo di precedenza. La coppia è finita in ospedale. Ma è solo l’ultimo di tanti episodi, in quel preciso tratto.

Manca del tutto la segnaletica orizzontale su entrambe le vie. Tanto che molti automobilisti, ciclisti e centauri procedono sul senso di marcia opposto senza nemmeno rendersene conto. Un punto molto pericoloso è in corrispondenza della curva su via Nuovalucello.

Gli incroci tra la via Nuovalucello e le vie Claudiano, Cagnoni, Marotta, Conti e Anfuso sono pericolosi. Perciò occorrerebbero specchi, segnaletiche orizzontali e verticali e altri accorgimenti.

A causa dell’inciviltà dei cittadini e della sosta selvaggia su ambo i lati delle carreggiate, si creano spesso ingorghi e rallentamenti. Andrebbe dunque intensificato il controllo del VV.UU».

«I residenti della zona – continua Andrea Cuscona – sono stanchi di questa situazione. I cittadini richiedono l’intervento di chi di dovere per ripristinare una condizione di decoro e sicurezza. Non esistono cittadini di serie B. La stessa attenzione che l’Amministrazione presta per il “salotto buono” del centro storico andrebbe rivolta a tutta la città».