Solarium del Nautico: due ispettori della polizia municipale hanno fermato due borseggiatori minorenni in flagranza di reato.

Denunciati per furto, il magistrato ha disposto per i due minori gli arresti domiciliari. Il fermo dei borseggiatori minorenni, uno dei quali con precedenti penali per reati contro il patrimonio, è frutto di numerose segnalazioni. Nelle scorse settimane infatti molti frequentatori del solarium del Nautico hanno denunciato diversi furti.

Un allarme che nei giorni scorsi ha fatto scattare la direttiva del sindaco Salvo Pogliese e dell’assessore alla polizia locale Alessandro Porto. Le autorità hanno quindi istituito un servizio antiborseggio in borghese nella piattaforma sul mare di Ognina.

La polizia municipale ha perciò operato continui appostamenti nel solarium del Nautico, proprio al fine di scovare i ladri. E proprio ieri mattina i due ispettori in borghese hanno scovato i borseggiatori minorenni, sul fatto, tra l’approvazione dei numerosi cittadini presenti.

Il sindaco Pogliese e l’assessore Porto si sono complimentati per l’operazione di prevenzione operata dalla polizia municipale.

«Nonostante le aggressioni subite dagli ispettori del reparto annona e sicurezza urbana e l’esiguità numerica del Corpo – dichiarano il sindaco e l’assessore – la polizia municipale sta eseguendo con efficacia il controllo del territorio».